Progetto TCI Angonoka 

Il Progetto Angonoka del TartaClubItalia per la salvaguardia della rarissima Astrochelys (Geochelone) yniphora.

Progetto Angonoka


 

sTart 

kit per la determinazione precoce del sesso nelle tartarughe.

 

sTart kit

Il parco 

Il parco delle tartarughe di Tarta Club Italia

 

Vai all'articolo

 


 

Associazione "Satellite" del TCI

Associazione "Satellite" del TCI Mahajanga Ville Propre 

 

Vai all'articolo

Centro recupero TCI 

Centro di recupero tartarughe acquatiche alloctone, presso l'area di pertinenza del Consorzio di Bonifica della Romagna.

Centro di recupero TCI

 


Warning Trachemys scripta ssp

Da denunciare entro il 31 agosto 2019(nuova data)

Modulo per denuncia, scaricalo qui

Vai all'articolo

Novità dal mondo 

Centro di recupero tartarughe acquatiche alloctone del Tarta Club Italia, presso l'area di pertinenza del Consorzio di Bonifica della Romagna che collabora attivamente con l'associazione.
Il centro di recupero nasce per il ritiro di tutte le specie acquatiche alloctone, dannose all'ecosistema; ha una dimensione di circa 3.500mq, circa 7.000 metri cubi d'acqua, è un bacino artificiale con protezione assoluta per le fughe, inoltre sono state inserite delle zattere per permettere agli ospiti di fare basking (bagni di sole) tranquillamente.
L'invaso è certamente ideale per le tartarughe acquatiche in quanto è ricco di pesci e alghe e l'acqua è continuamente ricambiata; inoltre visto che è privo di zone con terreno, sono evitate anche le riproduzioni.
Il centro è denominato "Pianura Cesenate" ed è ubicato a Cesena, all'interno di un'area protetta e non visitabile dal pubblico, se non in occasioni di feste programmate, specialmente a scopo didattico in primavera per le scolaresche; per questo il Tarta Club Italia ha preparato una serie di cartelli didattici sulle varie specie più frequenti nel centro.
Il ritiro degli esemplari avviene in collaborazione con la sezione veterinaria dell'AUSL di Forlì che effettua una visita agli esemplari ed eventuali cure ove necessitano.
Ricordiamo che le tartarughe in questione sono quelle "simpatiche e carine tartarughine verdi", di piccolissime dimensioni che vengono solitamente vendute in tutti i negozi di animali, che poi però in poco tempo crescono fino a diventare 30-35cm, con grossi problemi di spazi e solitamente diventano ingestibili; la maggior parte muore in breve tempo per problemi di alimentazione errata, mancanza di raggi solari e acquari piccolissimi senza appositi filtri, mentre quelle che sopravvivono solitamente finiscono abbandonate in tutti gli specchi d'acqua.
Per far fronte a questo problema, che è un problema europeo, il Tarta Club Italia ha anche stampato migliaia di copie di un libricino distribuito come copia omaggio, per informare ed evitare incauti acquisti.

Ricordiamo che l'abbandono di animali è sanzionato con pesanti ammende e arresto fino a 12 mesi.

I ritiri sono previsti da fine aprile a fine ottobre, questo per dare il modo agli esemplari di adattarsi al nuovo ambiente e prepararsi per il letargo invernale.

Per eventuali info (solo dopo aver letto la "Procedura ritiri" ed il "Calendario Ritiri" dalla pagina precedente):

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Info sulle attività dell'associazione le trovate sul sito www.tartaclubitalia.it

 

 

 

 

Tag: Presentazione, Centro recupero, TCI, Tartaclubitalia

In collaborazione con

Sponsor

www.zooBio.it

Login 

Contatti 

Tarta Club Italia
Via della Repubblica, 39a

47042 Cesenatico (FC)

Partita IVA: 03515480402 - C.F. 90049330401

 

Scrivi al TartaClubItalia.

Scrivi al Webmaster per problemi inerenti al sito.

DMCA.com Protection Status

Chi è online 

Abbiamo 269 visitatori e nessun utente online

Statistiche visite 

Oggi4935
Ieri6724
Questa settimana11659
Questo mese158726
Da sempre5212476

Powered by CoalaWeb
#5e5f72 #66fe00 #77b5b3 #dc1469 #232021 #a55778